Altri contenuti - Accesso civico

Sezione relativi all' Accesso Civico previsto dall'Art. 5  d.lgs. n. 33/2013.

Nella seduta del 25 luglio 2017 il Consiglio di Amministrazione del CSI-Piemonte ha approvato il Regolamento in materia di accesso, contenente una regolamentazione organica unitaria delle tre tipologie di accesso previste dal nostro ordinamento:

  • Accesso civico semplice (art. 5, comma 1, D.Lgs. 33/13)
  • Accesso civico generalizzato (art. 5, comma 2, D.Lgs. 33/13)
  • Accesso documentale ex L. 241/1990, riferito in particolare agli atti prodotti nell'ambito delle procedure di approvvigionamento.

Il Regolamento disciplina altresì le modalità e le tempistiche per lo svolgimento dell'istruttoria del procedimento e dell'eventuale riesame.

 

Accesso civico semplice: diritto riconosciuto a chiunque di richiedere al CSI-Piemonte documenti, informazioni o dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del D.Lgs. 33/2013, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione (art. 5, comma 1, D.Lgs. 33/13).

La richiesta di accesso civico semplice deve essere presentata al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza.

Per l'esercizio del diritto di accesso civico è possibile utilizzare il modulo "istanza di accesso civico", disponibile in questa sezione.

I recapiti a cui è possibile indirizzare la richiesta, a mezzo posta o con modalità telematica, sono:

CSI- Piemonte Corso Unione Sovietica, 216 - 10134 Torino

E-mail      anticorruzione_trasparenza@csi.it

                protocollo@cert.csi.it

Fax n. +39.011.3168212

Ritardo o mancata risposta

Nei casi di ritardo o di mancata risposta, il richiedente può inviare la richiesta al Presidente del Consiglio d'Amministrazione di CSI-Piemonte (titolare del potere sostitutivo di cui all'art. 2, comma 9-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241) a mezzo posta o con modalità telematica, ai seguenti recapiti:

CSI- Piemonte, Corso Unione Sovietica, 216 - 10134 Torino

E-mail   presidente@csi.it

             protocollo@cert.csi.it

 

Accesso civico generalizzato: diritto riconosciuto a chiunque di richiedere dati e documenti detenuti dal CSI-Piemonte, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria (art. 5, comma 2, D.Lgs. 33/13).

Per l'esercizio del diritto di accesso generalizzato è possibile utilizzare il modulo "istanza di accesso generalizzato", disponibile in questa sezione, nella quale è altresì pubblicato il fac-simile dell'istanza di riesame di cui all'art. 5, comma 7,  D.Lgs. n. 33/2013.

La richiesta di accesso civico generalizzato, presentabile anche brevi manu, qualora inviata a mezzo posta o PEC, è da indirizzarsi all'Ufficio Archivio, Protocollo e Posta ai seguenti recapiti:

CSI-Piemonte, Corso Unione Sovietica 216 - 10134 Torino;

E-mail protocollo@cert.csi.it

Fax  +39.011. 3168212

L'istanza di riesame ai sensi dell'art. 5, comma 7,  D.Lgs. n. 33/2013, il cui modulo è disponibile in questa sezione, va trasmessa al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza:

 - brevi manu o a mezzo posta, all'indirizzo CSI-Piemonte, Corso Unione Sovietica, 216 10134 Torino

- in via telematica all'indirizzo anticorruzione_trasparenza@csi.it o indirizzo pec protocollo@cert.csi.it

Le richieste di accesso civico generalizzato e di riesame sono gratuite, salvo l'eventuale rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dal CSI-Piemonte per la riproduzione su supporti materiali, da quantificarsi secondo quanto indicato nel documento "Costi di ricerca, riproduzione e spedizione ai sensi del Regolamento in materia di accesso", pubblicato nella presente Sezione.

Tutte le richieste di accesso documentale, civico e generalizzato pervenute al CSI-Piemonte sono elencate in ordine cronologico nel "Registro degli accessi", pubblicato nella presente Sezione.